TRASFERTA DEL MARIANO IN ABRUZZO


E' giunto il momento di celebrare le gesta dei nostri Allievi in terra abruzzese; con la speranza di vedere prima o poi i nostri colori ad una finale Oro, godiamoci questo prestigioso piazzamento, frutto di sacrificio e di allenamenti di una squadra che non ha mai smesso di credere nell'obbiettivo, da quasi tutti era ritenuto irraggiungibile, della qualificazione.
Questa due giorni di gare è stata un premio, una gratificazione per gli sforzi compiuti e ancora una volta un'occasione per rafforzare i legami, già splendidi, tra i ragazzi. Il primo a scendere in pista è William Mascheroni, nei 110hs, chiusi al terzo posto con il personale eguagliato a 15,25. Il giorno dopo William si migliora di ben 5 centimetri nel salto in alto e ci regala una grande vittoria, con 1.91.
Lorenzo Bergamini è a un passo dall'oro dei 100, ma deve accontentarsi dell'argento in 11.59. Nei 200, con 23.37, agguanta la quarta posizione. Giacomo Fedrigo scende per la prima volta in carriera sotto i 55" nei 400 piani, con il PB a 54.97, dopodiché giunge a soli 6 centimetri dal proprio primato nel lungo (5.44). Davide Bocelli, unico atleta al primo anno ed eletto quindi mascotte, nonché capitano, dai ragazzi, si comporta da tale con due quinti posti nel disco e nel martello, dove riscrive le sue migliori prestazioni (31.16 e 27.04). Per l'altro lanciatore Luca Pirolo soddisfazione dell'argento nel giavellotto (45.77) e prestazione ad un passo dal personale outdoor nel peso con 11.87, che gli vale il sesto posto.
Personali (all'esordio) anche per Oliveri Luca, 10.32 nel triplo e 1:12.60 nei 400hs, tempo che gli vale la meritata ottava posizione. Chiudiamo con il mezzofondo, che, complici influenza e acciacchi vari dei nostri due atleti, non esprime il massimo nella giornata di sabato. Alberto Mondazzi e Matteo Porro sono rispettivamente ottavo e quinto in 1500 e 2000 siepi.
I due si rifanno nella giornata di domenica: Matteo corre vicino al PB degli 800 (sesto in 2:04.43), mentre Alberto, in un altra gara tattica, coglie un importante successo nei 3000 in 9:05.20.
Si comportano bene anche le staffette: la 4x100 composta da Bocelli, Pirolo, Olivieri e Mondazzi, con 50.30 va ad un passo dal risultato ottenuto 2 settimane fa a Lodi, mentre la 4x400 di Mascheroni, Porro, Fedrigo e Bergamini si migliora di ben 4 secondi e giunge quarta con 3:39.39, ad un passo dal primato sociale di 3:37! La squadra ha alloggiato splendidamente a Fonte Cerreto, a 1200 metri, ai piedi del Gruppo del Gran Sasso, nel cuore del parco Nazionale. Un ringraziamento particolare va speso per gli accompagnatori Fabio Mauri ed Enrico Calabresi, che hanno dovuto, oltre che coordinare e disciplinare 8 ragazzi in preda all'euforia e alla gioia, trasportarli per quasi 1400 km!
L'Atletica Mariano è fiera del presente e speranzosa per il futuro



GUARDA LE FOTO DELL'EVENTO